Schede carburante, nessuna sanzione fino a fine 2018

Le nuove disposizioni relative all’acquisto di carburante rientrano tra le principali novità introdotte dalla Legge di Bilancio. Centinaia di colleghi ci hanno richiesto delucidazioni a riguardo nelle scorse settimane.

Nonostante l’interessamento di USARCI, fino a questo momento erano state poche le novità sul tema sebbene alcune voci di corridoio parlassero di una possibile proroga in arrivo per gestire in modo “morbido” il passaggio verso il regime della fatturazione elettronica del carburante.

La conferma di questa proroga è arrivata oggi dal Sole 24 Ore: la fattura elettronica debutterà come previsto il 1° luglio ma non ci saranno sanzioni fino a dicembre.

Sul procedimento di fatturazione elettronica, infatti, è stato presentato un emendamento alla commissione speciale del Senato, motivo per cui la scheda carburante andrà definitivamente in pensione a partire solo dal 1 gennaio 2019.

Quindi chi vorrà continuare a utilizzare la scheda, che consente di accedere alla detrazione iva e alla deduzione dei costi nella dichiarazione dei redditi, potrà farlo fino alla fine del 2018, senza incappare in alcuna sanzione.

L’Usarci sta lavorando già da diversi mesi al fine di trovare soluzioni volte a semplificare l’aggravio di burocrazia. Vi invitiamo a consultare il nostro sito internet per rimanere aggiornati sulle ultime novità.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE AGGIORNAMENTI SULL’ARGOMENTO!